Visione, Missione

Visione

Valorizzazione ed integrazione delle persone con disabilità mentale.

La definizione di disabilità mentale in fancese

La definizione di disabilità mentale in tedesco

Missione

Contribuiamo allo sviluppo delle persone con disabilità mentale attraverso lo sport. Gli atleti hanno così la possibilità di migliorare la fiducia in se stessi, la propria autonomia, la condizione fisica e di dimostrare il proprio coraggio. Le nostre manifestazioni permettono di condividere esperienze uniche con altri atleti, con le famiglie e con la comunità.

Valori

Competenze chiave

  1. Realizzazione di offerte sportive per persone con disabilità mentale nell’ambito delle strutture sportive e delle strutture per disabili esistenti.
  2. Organizzazione di competizioni locali, regionali e nazionali.
  3. Selezione, assistenza e preparazione delle delegazioni svizzere in occasione degli eventi internazionali di Special Olympics.
  4. Realizzazione di programmi di carattere sportivo per persone con disabilità mentale e le loro famiglie.

Special Olympics International

Presente in 172 paesi, Special Olympics è il più grande movimento sportivo internazionale dedicato alle persone con disabilità mentale. Quasi 435’000 coaches e più di 1.1 milioni di volontari assicurano a quasi 4.9 milioni di atleti la possibilità di sviluppare adeguatamente le loro capacità sportive in oltre 30 discipline differenti e di partecipare alle competizioni.

Special Olympics è stato fondato negli Stati Uniti nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver († 2009), una delle sorelle del presidente John F. Kennedy e suocera di Arnold Schwarzenegger.

Bild1

Nel dicembre 1971, Special Olympics ottiene dal comitato olimpico americano l’autorizzazione ufficiale per utilizzare la denominazione «Olympics» negli Stati Uniti ed è una delle due sole organizzazioni ad avere questo privilegio.

Nel 1988 il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) sottoscrive un accordo storico con Sargent e Eunice Kennedy Shriver, in cui Special Olympics viene riconosciuto ufficialmente e il diritto di utilizzare la denominazione «Olympics» viene esteso a livello internazionale.

La storia completa di Special Olympics è disponibile sui seguenti links:

storia

Eunice Kennedy

Special Olympics in Svizzera

Nel 1995 viene fondata la fondazione Special Olympics Svizzera con l’aiuto di Sport Andicap Svizzera (Plusport) e con il sostegno di alcune associazioni di genitori e di personalità del mondo dell’economia e dello sport impegnate socialmente. La fondazione dipende da Plusport tanto a livello finanziario, quanto sul piano delle risorse umane. Yolande Nick rimane a capo della Direzione per quasi 15 anni.

Nel 2009, su pressione di Special Olympics International, Special Olympics Switzerland si distacca da Plusport e diviene indipendente. Entrano in vigore nuovi statuti e inizia una fase di riorganizzazione dopo l’elezione di Stephen Mills a nuovo Presidente del Consiglio di fondazione.

Con l’insediamento del nuovo Consiglio di fondazione e un team operativo motivato, nel 2011 viene inaugurata una nuova era, sotto la guida del nuovo Amministratore ed ex Direttore della Schweizer Sporthilfe, Bruno Barth.

Trovate delle informazioni ulteriori sui eventi dal 2016 al seguente collegamento: Facts & Figures 2017.