Stelio Belloni

Testi in lingua facile

In occasione dell’incontro regionale in Ticino, Stelio Belloni è stato inserito nel Circle of Honor. Il primo contatto con Special Olympics fu la partecipazione di Belloni ai Giochi Europei estivi di Glasgow del 1990. Segue un viaggio ai World Games di Minneapolis che contagerà irrimediabilmente Stelio – e con lui tutto il Ticino – con il virus SOSWI. Poco dopo, Special Olympics fondò una commissione cantonale in Ticino, che Belloni presiedeva.  Belloni era sempre a disposizione: come allenatore, amico degli atleti, capo allenatore nelle delegazioni, organizzatore, responsabile dello sport dello sci alpino e per un anno anche come direttore sportivo. L’indaffarato ticinese dice: “Potrei scrivere un libro su tutti i ricordi meravigliosi degli ultimi 20 anni. Ma ciò che più colpisce sono gli incontri emotivi con gli atleti e le famiglie. La gioia, la motivazione e la gratitudine; l’impegno degli atleti; gli abbracci dopo un allenamento o una gara: sono tutte perle preziose che porto sempre con me”. Belloni ricorda le toccanti parole di una madre dopo i Giochi Mondiali: “Grazie mille. Avete cambiato la nostra vita. Oggi nostra figlia si sente integrata e accettata nel suo villaggio”. Siamo molto felici di avere Stelio nel Circle of Honor.

Inizio pagina